Dispositivi passivi

I dispositivi passivi sono i principali elementi costitutivi dei circuiti elettronici e senza di essi questi circuiti non funzionerebbero affatto o diventerebbero instabili.

Quindi cosa sono i dispositivi passivi. I dispositivi o componenti passivi non generano energia, ma possono memorizzarla o dissiparla. I dispositivi passivi sono i componenti principali utilizzati nell'elettronica come resistori, induttori, condensatori e trasformatori che insieme sono necessari per costruire qualsiasi circuito elettrico o elettronico.

Come suggerisce il nome, i componenti passivi sono componenti elettrici che non richiedono alcuna forma di energia elettrica per funzionare, a differenza di "dispositivi attivi" come transistor, amplificatori operazionali e circuiti integrati che richiedono di essere alimentati in qualche modo per farli funzionare.

Essendo passivi, i dispositivi passivi non forniscono guadagno, amplificazione o direzionalità a un circuito, ma forniscono attenuazione in quanto hanno sempre un guadagno inferiore a uno, l'unità. Pertanto i dispositivi passivi non possono generare, oscillare o amplificare un segnale elettrico.

I dispositivi passivi possono essere utilizzati singolarmente o collegati insieme all'interno di un circuito, in una serie o in una combinazione parallela per controllare circuiti o segnali complessi, produrre uno spostamento di fase verso il segnale o fornire qualche forma di retroazione ma non possono moltiplicare un segnale da più di uno perché non hanno guadagno di potenza.

In effetti, i dispositivi passivi consumano energia all'interno di un circuito elettrico o elettronico poiché agiscono come attenuatori a differenza degli elementi attivi che generano o forniscono energia a un circuito.

I valori dei componenti di dispositivi passivi come la resistenza in Ohm o la capacità in Farads sono sempre positivi in ​​valore (cioè,> 0) e mai negativi sebbene alcuni componenti possano avere un coefficiente negativo.

I dispositivi passivi sono componenti bidirezionali, ovvero possono essere collegati in un modo o nell'altro all'interno di un circuito a meno che non abbiano uno specifico segno di polarità come i condensatori elettrolitici. La polarità della tensione attraverso di essi è determinata dal flusso di corrente convenzionale dal terminale positivo a quello negativo. Nella teoria del circuito elettrico e nell'analisi dei circuiti i dispositivi passivi sono generalmente chiamati elementi elettrici.